“Una coproduzione La Pirandelliana | Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia”

 
di Luigi Pirandello
Regia di Luca De Fusco
con Eros Pagni
con (in o.a.) Alessandro Balletta, Anita Bartolucci, Gennaro Di Biase Matteo Micheli, Alessandra Pacifico Griffini, Valerio Santoro, Paolo Serra
Aiuto regia: Lucia Rocco
Scene e costumi: Marta Crisolini Malatesta
Luci: Gigi Saccomandi

Enrico IV è uno dei personaggi che aspetta la maturità di un grande attore. Mastroianni, Randone, Albertazzi, Benassi, Ruggeri hanno dato ognuno una propria versione di questo grande personaggio. Il testo non è forse perfetto come altri capolavori di Pirandello ma il personaggio è entrato subito nella storia del teatro. Un uomo che è caduto da cavallo durante una festa in maschera e si è risvegliato convinto di essere Enrico IV, il personaggio storico che stava interpretando, è una grande metafora. Con la sua figura ci fa riflettere sul grande tema della follia ma anche sulla finzione e sul teatro stesso, visto che l’uomo, di cui non conosciamo neppure il vero nome, si è talmente radicato nel suo personaggio da non volerne uscire neppure quando rinsavisce di colpo.

Share This